19/09/17




28 agosto 2017. Soltanto qualche giorno è trascorso. I ricordi viaggiano nello scrigno della memoria, rivivono nel rumore assordante del silenzio, mentre l'alba rischiara un nuovo giorno ... senza te.


                                                 



NON CI SEI PIU’

Mi sveglio nel cuore della notte,
è buio profondo,
intorno a me solo il silenzio.
Richiudo gli occhi,
mi lascio andare ,
riavvolgo il nastro della tua,
della mia, della nostra esistenza.
Sei  ancora qui, nel tuo letto bianco,
io ti sono accanto,
sento il tuo respiro lento, più lento,
più lento ancora,
ma ci sei , come sempre,
l’angoscia se ne va con la paura,
il mio cuore batte forte.
Sì, tu sei speciale,
non te ne andrai,
i nostri cuori
voleranno di nuovo insieme,
le nostre mani s’intrecceranno ancora,
i nostri sguardi silenti parleranno per noi.
La luce dell’aurora filtra dal balcone,
apro gli occhi. Dove sei?
Eri solo un soffio di vento,
un sogno, un dolce ricordo …
non ci sei più!
Sei già oltre i confini del silenzio, mamma !

                                                                          Jacqueline R. Sanson



03/04/17





«Primavera non bussa, lei entra sicura, come il fumo lei penetra in ogni fessura, ha le labbra di carne, i capelli di grano, che paura, che voglia che ti prenda per mano. Che paura, che voglia che ti porti lontano ».
(Cit. Fabrizio De André)


E’ PRIMAVERA

Il sole fa capolino dal suo giaciglio,
il bosco si crogiola nell’ultimo sbadiglio,
il vento leggero sibila nel canneto,
spazza l’ultima nuvola nel cielo quieto.
Le primule offrono al sole le loro corolle,
l’erbetta verde spunta dalle zolle,
la tortora tuba nel nido sotto il tetto:
è arrivato il giorno di S. Benedetto!
Le rondini sono tornate e danzano festose
intonando note armoniose,
già si sente l’allegria nella valle:
il lungo inverno è ormai alle spalle!
Fra poco udiremo di nuovo i grilli cantare,
le rane nei fossi e negli stagni gracidare,
svolazzeranno le farfalle dalle ali sgargianti
sui campi di grano biondeggianti.
E’ finalmente arrivata la primavera
con  mille colori ed una  magica atmosfera.
Guardo i girotondi dei bimbi gioiosi,
sono terminati i lunghi giorni uggiosi!

                                  Jacqueline R. Sanson